Vai al contenuto

chi siamo

C’ERA UNA VOLTA…………cominciano così tutte le storie e anche questa lo è!!

Tutto ha inizio intorno al novembre 2004 quando tre genoani a Roma iniziano a frequentarsi

in occasione delle partite del VECCHIO BALORDO.

i fondatori dei ZDR

Dopo tante trasferte in completo “anonimato” – ma sempre nel settore caldo della tifoseria a

cantare e tifare – Dony, Luca e Cuba decidono di darsi un’identità come gruppo: dopo varie

alternative si decide per il nome “ZENEIXI DE ROMA”.

Manca però un simbolo che possa farli riconoscere negli stadi ed ecco quindi che una sera ,

davanti ad un computer, nasce il “Grifone con alle spalle il Colosseo” accompagnato dallo

slogan UBI GENOA IBI ROMANI.

Da quel momento alla prima uscita ufficiale, maggio 2005 ad Empoli, con tanto di striscione al seguito, il passo è brevissimo.

Nel frattempo si sono aggiunti nuovi elementi al gruppo fino a raggiungere un folto numero presente alla manifestazione sotto la sede della FIGC, a Roma nel giugno 2005, dove, alla presenza di stampa e televisione, vengono notati i ZENEIXI DE ROMA.

il Secolo XIX

Il tempo passa e fra nuove adesioni e fuoruscite si va a creare una forte base dalla quale parte l’idea di fondare un Genoa Club a Roma.

Siamo intanto giunti al 28 ottobre 2009, quando, a seguito di regolare assemblea fra gli affiliati , nasce ufficialmente il PRIMO vero e proprio GENOA CLUB a Roma, con tanto di regolare statuto sociale.

Il giorno 8 novembre 2009 l’iscrizione all’ ASSOCIAZIONE CLUB GENOANI (ACG) ratifica

l’accesso dei ZENEIXI DE ROMA nell’Universo Rossoblu.

SCOPO DEL CLUB

La nostra “mission” è quella di sostenere la squadra, ovunque ed in ogni manifestazione, e di aggregare quanti più tifosi del GENOA che, pur vivendo lontani dalla Lanterna, all’ombra del Colosseo, hanno il GRIFONE nel cuore.

Il tutto all’insegna del motto UBI GENOA IBI ROMANI.










ORGANIGRAMMA

PRESIDENTE: Ferruccio Fracchia

VICE PRESIDENTE: Sergio Centanaro

TESORIERE : Donatella Lorusso

SEGRETARIO GENERALE : Carlo Licopoli

ADDETTO RAPPORTI ACG : Valerio Parrozzani

ADDETTO TRASFERTE E CONTATTI SOCI : Stefano Centanaro

RESPONSABILE WEB : Gaspare Caselli

Annunci
27 commenti leave one →
  1. settembre 2, 2010 3:21 pm

    Per il momento vi lascio il mio abbraccio ed il mio FORZA ZENA più forte.
    Poi per il futuro………mi sa che mi vedrete spesso.

  2. cuba permalink
    settembre 4, 2010 6:20 pm

    ……però manca il “…e vissero felici con la STELLA…….” perchè è quella che vogliam……

  3. Dottor Luca permalink
    settembre 7, 2010 7:12 pm

    Potrei candidarmi a Presidente Onorario…..
    Dimmi come iscrivermi……e mettimi in contatto con la TESORIERA che mi ha sempre arrapato un sacco!!!!!!!!!

  4. cuba permalink
    settembre 12, 2010 11:59 am

    dottor Luca,
    che piacere rivederti……hai visto la “nostra creatura” come cresce?

    Per la TESORIERA,,,peccato sei arrivato tardi………………………………..

    Ci si vede il 29 ott. per la partita con l’inter.

  5. dony permalink
    settembre 14, 2010 11:49 am

    Ciao Luca , mi fa piacerissimo leggerti. Lo sai che la passione e’ reciproca :-DD

    Per quanto riguarda l’essere pres. onorario , lo sai che io e te abbiamo sempre l’impegno appena possibile di fondare la Famosa BRIGATA CUBA!

    bacibaci a tutti

  6. settembre 15, 2010 1:59 pm

    La Prima uscita della stagione.
    **********************************************

    Come si dice spesso, la prima volta non si scorda mai…..bè, certamente non era la mia prima volta a Marassi e certamente non come abbonato. Sono al 3° anno di abbonamento ai distinti, dal Milito’s return. Ma per certi versi era come la prima volta.
    La prima volta che si andava allo stadio con la spada di Damocle della tessera del tifoso
    La prima volta che andavo allo stadio per la gara inaugurale del Genoa
    La prima volta che mi sono mosso di casa con l’etichetta di Zeneixe de Roma appiccicata addosso
    La prima volta che andavo al Marassi avendo una sensazione quasi mai provata, come uno qualsiasi di Genova che va alla domenica allo stadio, senza fretta e senza angoscia del ritorno al lavoro. E invece sono circa 500 km di amore
    Una domenica qualsiasi, iniziata da Roma nel treno alle ore 8.00 e terminata a Genova in perfetto orario alle 13.00 (caso strano di questi tempi).
    Ah, dimenticavo…la prima volta che entravo in quel famoso “tempio del tifoso genoano” che è il Bar al Pontetto.
    Un caffè, un abbraccio con Stefano (anche lui Zeneixe de Roma in trasferta) e via allo stadio.
    L’ingresso non è stato dei più difficoltosi, anche se, tutte quelle file per i vari settori d’ingresso dislocati in vari accessi allo stadio, mi hanno fatto venire in mente le file che si facevano durante la guerra per avere il pane o i vestiti o le sigarette. Ed anche allora c’erano le tessere.
    C’è un primo prefiltraggio nella discesa che porta verso gli ingressi della Nord, quella appena sotto le carceri. Mostro l’abbonamento e, visto il settore, lo steward mi da l’ok e passo; c’è un secondo filtraggio dopo, quello che porta ai distinti, mostro il faccione in foto e passo.
    Ingresso 3 dal 31 al 34, mi presento con il mio bell’abbonamentino con la mia fotina spiccicata sopra, la mostro e lo passo allo steward all’ingresso che passa il codice a barre dell’abbonamento allo scanner così che scatta l’ok del tornello per farmi passare.
    Ora, mi chiedo, siamo in estate ancore, a Genova facevano 35° ed io avevo solo una magliettina di cotone ed i pantaloni della tuta, avevo lo zaino sulle spalle, che era pieno di sciarpe e basta, ma nei tornelli, con la mia stazza, se fosse stato d’inverno e con la giacca avento, io ci rimanevo dentro incastrato !!!
    Praticamente una trappola girevole.
    Bene mi è andata che sono passato e mi trovo davanti uno steward che con modi “molto gentili e carini” nel senso letterale della parola mi dice “mi potrebbe aprire lo zaino”. Lì per lì resto un secondo solo interdetto dai modi “svolazzanti” dello stesso, poi, trattenendo il sogghigno, apro lo zaino e mostro che ci sono tutte sciarpe. 3 per l’esattezza, si sa, è un numero perfetto.
    E così, con molta tranquillità, mi dirigo al mio posto, senza prima aver fatto una sosta dal bar per prendere qualcosa da bere. Colgo anche l’occasione per incontrare alcuni amici dei Figgi.
    Comincia la gara. Io sono seduto praticamente da solo nel giro di 5 file sopra e sotto e di un’intera serie di seggiolini. Una macchia rossa sui sediolini blu. Bello !
    Sopra di me, Hans Otten ed amici, direttamente da Amsterdam per quest’esordio.
    Della partita farei a meno di parlare, visto che ho finito con l’elenco del calendario dal 3 gol in poi fino al fischio finale.
    Appena uscito, molto tranquillamente e con il magone che cercava di essere sospinto giù dalla “semplice” gioia di essere allo stadio, mi ridirigo al Pontetto dove incontro la mia amica Roberta e la Luisa, risaluto il grande Stefano che sta per ripartire per Roma, il tempo di una birra e poi a cena.

    Insomma una tranquilla domenica da come si può evincere. Eppure…..
    Eppure, per me che ho la fortuna di essere genoano e abbonato una domenica allo stadio Marassi (ma non solo, anche in trasferta), non è mai una domenica tranquilla come le altre.
    Imbarcarsi per un viaggio che inizia e finisce fisiologicamente in due giorni, è sempre una bella e piacevole (oltre che stancante) avventura. E’ vero si è perso la prima in casa si dirà. Ma per uno che per vedere il genoa non scende semplicemente di casa, ma deve prendere 2 treni, uno all’andata ed uno al ritorno, essere allo stadio è sempre fonte di immenso piacere e gioia. Che si vinca o che si perda, sempre meglio essere VICINI al Genoa fisicamente che doverlo, purtroppo dico, vederlo in tv come ahimè capita praticamente per tutto il campionato.
    Ma adesso qualcosa di diverso c’è per me, dopo ben 22 anni di tifo genoano.
    Adesso so che ogni volta che mi muoverò da Roma per andare a Genova o in trasferta, avrò SEMPRE al mio fianco qualcun altro che viene dalla stessa città di dove risiedo. Non è di tutti i giorni avere tanti fratelli genoani nella stessa città che non si chiama Genova. Adesso so che ho un’altra “famiglia” una famiglia a tinte rossoblu.
    E muoversi per andare su, da oggi, è qualcosa di molto più piacevole di quanto già non lo fosse.
    Io sono Haziel Zenap.
    Zeneixe de Roma !!!!

    • dony permalink
      settembre 15, 2010 3:25 pm

      Grande Zenap, in tutti i sensi:-D Ti quoto in todo.

      Baci dony.

  7. cuba permalink
    settembre 15, 2010 4:41 pm

    Ragazzi, per chi ancora non ci conosce, Zenap ha rappresentato, inqueste sue righe,in tutto e per tutto, quello che proviamo noi …….e chi volesse condividere queste emozioni, anche solo davanti alla tv circondato da fratelli rossoblu” in esilio”, non deve far altro che dire: ECCOMI!!!!

    Mi sa che siamo malati di GENOA…ma che bella malattia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Grazie Zenap, ci si vede domenica.

  8. Fabio permalink
    settembre 16, 2010 2:15 pm

    Un caro saluto ed un ringraziamento al “magico” Presidente Ferruccio (conosciuto da poco) che è riuscito, con le sue doti organizzative ed umane, a riunire all’ombra del colosseo una sempre più numerosa famiglia di incorreggibili rossoblu. e per stasera…..tutti a gufare…..ho tutti gli elettrodomestici PHILIPS….per chi posso tifare? Io per il PSV, ma contro chi gioca? boh!!!!!

  9. settembre 17, 2010 3:50 pm

    Ciao!
    anche io zeneixe de Roma ero presente domenica al Tempio x la prima del Genoa..
    appena posso prendo la sciarpa e corro al Ferraris,
    ma da quando ho conosciuto Dony, Cuba, Stefano, Aldo, Sergio, Carlo, Zenap, le domeniche nella capitale sono a tinte rossoblu…
    io romano de roma, ho vissuto sei anni a genova, mi sono ammalato di Genoanite.. e dal 2005 seguo le sorti del Grifone.. in casa o in trasferta dalla serie c all’Europa e quest’anno si ricomincia con gli stessi sogni di tutti gli anni.. sostenere il Vecchio Balordo, a prescindere dai giocatori, dalle competizioni, dai momenti si e quelli no. sempre al tuo fianco!
    dal settembre 2009 sono tornato a vivere nella capitale e ho conosciuto le persone che hanno reso possibile la nascita del ns club. l’unico GENOACLUB a Roma.
    sono orgoglioso del ns stemma e ne vado fiero, l’ho appiccicato sul portabagagli della smart,sono sempre visibli due sciarpe, una davanti e una dietro.. roma deve sapere che sono Genoano.. e che esiste una bella macchia ROSSOBLU che vive e respira di questi due magici colori.
    Amo Genova e il Genoa a tal punto che sto pensando di tornarci a vivere.
    un motivetto nella testa ce l’ho sempre e fa così..
    “Sembra impossibile.. che segua ancora te.. sembra una malattia che non va piu via, vorrei andar via, vorrei andar via di qua, ma nn resisto lontano da te.. ohoh ohoh ohoh”

    lunedì 13/9 di mattina presto sono risalito sul treno che da Brignole mi riportava a Roma, un po incarognito per il risultato, ma contento x il week end Zeneixe appena trascorso.. vado x cercare il mio posto.. e chi ti incontro? Haziel Zenap.. e di colpo mi è tornato il sorriso, il risultato me lo sono scordato e ci siamo messi a parlare della domenica appena trascorsa..

    Forza Vecchio Cuore Rossoblu

    Valerio “Genoamor”

  10. Stefano permalink
    settembre 17, 2010 4:20 pm

    Allora, io non credo di farcela ad essere “esauriente” come Zenap.
    Comunque.. son arrivato in zona Marassi per l’ora di pranzo con un mio amico, un boccone in osteria e poi la consueta sosta al pontetto per mollare lo zaino, incontrare altri amici (tra cui appunto Zenap) e fare due chiacchiere prima dell’entrata.
    L’atmosfera della prima in casa, come l’anno scorso, mi rendo conto che è diversa dalle normali partite.
    Manca una mezz’ora abbondante e decidiamo di entrare.
    Passati i tornelli, e compiuti gli unici 2 riti cabalistici che mi concedo: pisciata nello stesso posto, caffè nello stesso bar) finalmente rientro nella Nord.
    Sembrerà infantile o eccessivamente sentimentale, ma ogni volta che ci rimetto piede è un’emozione particolare.
    Della partita mi sembra inutile parlare, 20 minuti da grande squadra, e poi a farci prendere in giro del Chievo, ma vabbè… siamo all’inizio, una partita sbagliata ci può stare, l’applauso gliel’ho fatto lo stesso.
    Piuttosto, a prescindere dal risultato, dopo i mesi estivi, avevo veramente bisogno di tornare di nuovo a sfogarmi, urlare, fare cori e tifare in Nord.
    Comunque, si esce, si salutano gli amici invidiandoli un po’ perchè loro si rivedranno tra due settimane e tu invece.. “Oh ci si vede la prossima che vieni su…”.e ci si incammina verso Brignole.
    Il treno delle 19.00 parte puntualissimo, fortunatamente ho un posto finestrino lato mare, cosi per un’oretta, fino a La Spezia, posso godermi meglio il panorama del Levante ligure, che con una giornata del genere e a quell’ora, è davvero fantastico.
    Ancora 4 ore e si torna a Roma.
    Con la voglia di tornare il prima possibile.

  11. Cinzia permalink
    settembre 20, 2010 11:13 am

    Ciao Cuba, ciao Doni e un ciao agli altri del gruppo.
    Ieri ero a Parma….non commento, l’avrete vista tutti no?
    Sono contenta che non ci siano stati disordini, che tutto sommato eravamo un bel gruppetto, anche se potevamo essere di più, un punto a Parma va bene, ma va male x come è arrivato, potevano essere 3, pazienza. Ora speriamo bene in casa con la Fiorentina!!!!

  12. settembre 26, 2010 11:41 am

    Bello il servizio su Pianeta Genoa. Fa sempre un bell’effetto leggere di una cosa di cui fai parte sul web.
    ANNEMU FIGGIEU

  13. cuba permalink
    settembre 26, 2010 4:27 pm

    Ragazzi avete letto l’articolo che parla di NOI su http://www.pianetagenoa1893.net???

    Che ne dite?

    La NOSTRA CREATURA sta crescendo e si sta facendo notare…..sono orgoglioso del nostro CLUB e felice di condividere questo momento di celebrità con dei cari AMICI

    UBI GENOA IBI ROMANI

  14. ottobre 11, 2010 4:12 pm

    Ho inviato la nostra storia anche al Secolo per la sezione Genoa Club, perchè quello di Roma NON c’era.
    Vediamo che succede.

    • Stefano permalink
      ottobre 11, 2010 4:14 pm

      Strano, perche io l’avevo segnalato l’anno scorso appena fondato, e poi a Roma-Genoa (mesi dopo) ci avevan scritto, scusandosi per il fatto che ancora non era aggiornato, facendoci anche un’intervista e un articolo…

  15. ottobre 11, 2010 4:18 pm

    Sabato ci sarà la prima uscita all’Olimpico contro la Roma. Io non ci sarò come sempre (da quel 3-2 per loro) perchè, come tutti sanno HO PAURA della vigliaccheria che contraddistingue alcuni di loro, spalleggiati anche da chi ci dovrebbe difendere, visto che fanno sempre passare tutto in “cavalleria”.
    Quest’anno, per non “cadere in tentazione”, oltretutto, anche il destino ci ha messo lo zampino, mettendomi di fronte alla impossibilità di marcare visita per il compleanno di una collega di mia moglie. Per cui, quest’anno manco la partita vedrò e scoprirò il risultato (che ovviamente già immagino) solo a casa a tarda sera.
    Per chi va, MI RACCOMANDO, occhio e SILENZIO, non date adito a questi vigliacchi di dimostrarsi tali come al solito, “dandogli” anche lo spunto per far esplodere in tutta la sua magnificenza la codardia e l’infamità di cui sono pieni (e di cui vanno anche orgogliosi).
    A maggior ragione sapendo che “tutta l’Italia calcistica di regime” invoca una “rinascita” della Roma, ovviamente a nostre spese, per poter far riempire la bocca e le pagine dei giornali del giorno dopo di quei paroloni di grandeur e di entusiasmo che solo la stampa giallorossa sa regalare a quei 4 imboniti e senza testa dei loro tifosi.
    “Godetevi” per quanto tale potrà essere, una serata all’Olimpico, alla vista delle nostre meravigliose e storiche maglie che di storia vera, a dispetto di chi nasce, come sempre, da una fusione, ne hanno da vendere, pensando sempre che NOI SIAMO LA STORIA, loro sono, da sempre, una moda e un momento che però, inevitabilmente, passa sempre.
    FORZA ZENA SEMPRE !!!!!

  16. cuba permalink
    ottobre 28, 2010 10:50 am

    BUON COMPLEANNO

    GENOA CLUB ZENEIXI DE ROMA

  17. Lorenzo Traverso permalink
    ottobre 29, 2010 9:17 am

    Buongiorno fratelli ROSSOBLU,
    sono Lorenzo e abito a Roma.
    Sono uno dei soci fondatori del GENOA CLUB CAPUT MUNDI nonchè segretario/tesoriere del club stesso.
    Mi piacerebbe entrare in contatto con voi, magari per incontrarci nella nostra sede ristorante genovese “la regola”, p.zza s. paolo alla regola (vicino all’isola tiberina) e parlare dei nostri club.
    Se siete interessati, fatevi sentire.
    Comunque SEMPRE FORZA GENOA!

    Lorenzo Traverso
    segretario/tesoriere
    GENOA CLUB CAPUT MUNDI

  18. novembre 2, 2010 5:47 pm

    Ciao Lorenzo, grazie per esserci venuto a trovare. Come ben saprai, il Club Zeneixi de Roma ha una sede ben precisa dove tutti noi ci possiamo riunire per assistere alle gare del Genoa con un buon boccale (anche 2,3,4,5, dipende dal momento :D) di birra.
    Se ti va, e sei disponibile, possiamo incontrarci alla sede per le partite e, ovviamente, discutere dei club.
    Che poi, se posso farti una domanda, come mai la creazione di un ulteriore club del Genoa a Roma ? Per carità, non fraintendere, ci mancherebbe che uno non abbia la possibilità di essere libero di creare un club, ma….vedi……Roma, come avrai visto, è una città dispersiva e si fa già tanta fatica a poter essere uniti per i vari impegni che uno ha e che la vita ti “propone” ogni giorno. Chi ti parla poi, è un napoletano trapiantato a Roma per lavoro (e non solo) e ti posso assicurare che per me già era dura a Napoli, figuriamoci a Roma.
    Anche io, logico, ho sempre avuto la voglia di creare un piccolo feudo rossoblu nella città in cui risiedevo, per sentirmi meno solo e condividere con chi aveva la stessa mia passione/malattia i momenti che il Genoa ci concede.
    Sinceramente so quanto lavoro c’è dietro la creazione ed il mantenimento di un club e ti assicuro che nel 2005 (bada bene all’anno) quando ho visto per la prima volta in tv (Sky) lo striscione con scritto “Zeneixi de Roma”, istintivamente ho detto a mia moglie “belin, siamo ovunque, guardaci in tv, i genoani di Roma”.
    Eppure ti assicuro che non conoscevo uno che uno dei ragazzi, eppure mi sentivo appartenere a loro istintivamente, senza bisogno neanche di dirglielo che esistevo.
    E’ vero che Ferruccio “mi aveva scovato” a casa, passando sotto il mio balcone nei momenti appena successivi alla promozione in A, ma non c’era nulla di concreto.
    Logico poi, per me, associarmi al club, anzi ti dirò, anche banale…..perchè il club C’ERA GIA’ 😀 !!!!
    Ecco, la mia curiosità sta proprio nel capire, come mai essendoci già il Club “Zeneixi de Roma”(che mai come nessuno identifica la nostra appartenenza al Genoa pur essendo lontani), prima di esercitare un tuo sacrosanto diritto, non abbia CONCLUSO la tua affiliazione (e spero tanto di altri genoani, perchè se poi sei da solo…..) al nostro Club.
    Certo di una tua risposta, ti stringo forte la mano e grido con te FORZA ZENA !!!!!

  19. cuba permalink
    novembre 8, 2010 4:27 pm

    ARRIVEDERCI GASP

    Caro Gasp,
    devo dire che questa notizia dell’esonero ci è giunta come un fulmine a ciel sereno, anche se,
    almeno quest’anno, se non in sporadicissime occasioni (leggi Inter e forse primo tempo col Milan) non ho mai visto il gioco del GENOA.

    Gioco che ci ha fatto divertire e raggiungere ottimi risultati fin dalla serie B, per capirsi dall’anno successivo la “gita” di piacere che la federazione calcio (rigorosamente minuscolo) e il buon carraro (pezzo di merda) ci hanno voluto regalare per farci conoscere la Provincia italiana.

    Poi un paio d’anni di bel calcio, di Derby vinti con lezioni di calcio ai ciclisti……, di calcio totale ed entusiasmante, talvolta anche nelle sconfitte!

    Pur arricciando il naso per le prestazioni in questo inizio campionato (per vari motivi giustificabili) abbiamo sempre (noi tifosi) sperato di rivedere i nostri ragazzi farci divertire.

    Una cosa che poi non ho mai capito è la testardaggine di alcune decisioni sul modulo e suoi interpreti…. l’ostracismo per alcuni giocatori in tempi di emergenza per i tanti, troppi infortuni……

    Pur essendo convinto ( l’ho scritto già a suo tempo) dell’avviarsi verso la fine del viaggio insieme, e che a fine campionato ci sarebbe stato un incamminarsi su due strade differenti,
    mai mi sarei aspettato questo ” colpo di scena”.

    Capisco che possa esserci rimasto male, ma non sai quanto male fa a noi vedere il nostro GRIFONE, anche ieri sera, finire in balia di più modesti avversari e quindi perdere (in dieci
    giornate) già 5 partite, ma vincendone solo 3!!!!!!!!

    Peccato!!!!

    Comunque grazie di tutto e…in bocca al lupo

    CUBALIBRE

  20. Andrea permalink
    dicembre 27, 2010 10:03 pm

    Grazie Ragazzi!!!!,per caso leggendo le vicende del mio amato Grifo ho scoperto che anche nella mia citta’ nativa ROMA esiste un club rossoblu’.
    Pensare che 10 /15 anni fa’ quando andavo spessissimo a Genova a vedere il Grifo mi sarebbe piaciuto tantissimo conoscere romani rossoblu’…invece neanche internet esisteva.Oggi purtroppo per i tanti impegni non possopiu’ seguire il Genoa come vorrei,se non in pay TV naturalmente con i colori del caso indossati,in ogni caso portate al Ferraris anche un pezzo del mio coure e della mia gioventu’ quando potete.
    Saluti e FOZA GENOA

    Andrea

  21. Haziel Zenap permalink
    gennaio 1, 2011 8:01 pm

    2011 Nuovo anno.
    Buonissimo augurio per tutti noi genoani.
    Poi, ci saranno grosse novità….che vi aggiornerò…..

  22. Massimiliano permalink
    gennaio 28, 2011 2:06 pm

    Mi potete dire come faccio per acquistare una sciarpa del genoa…???
    Vi prego aiutatemi!!!!!!

    • Andrea permalink
      gennaio 30, 2011 9:03 pm

      Semplice, se non puoi andare a Genova la puoi comperare on line sul sito ufficiale del Genoa insieme ad altro materiale e nel giro di 3 gg te la consegnano a casa.

      ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...